Pollo alla cacciatora

Pollo alla cacciatora

Pollo alla cacciatora: una ricetta molto semplice, gustosa e tipica della cucina italiana, in particolare nella cucina tradizionale toscana

Ingredienti:

1 pollo intero (ma a pezzi 🙂 )
1 lattina di pomodori ciliegino pelati
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
2 spicchi d’aglio
1 bicchiere di vino rosso
olive taggiasche
1 peperoncino rosso piccante
1 rametto di rosmarino
olio
sale
pepe

Procedimento:

Tagliate le verdure (cipolla, sedano e carota) a cubetti e tenetele da parte. In sostituzione, potete usare 150 gr di misto per soffritto giĂ  pronto.

Pollo alla cacciatora

In una padella larga o in una casseruola mettete a scaldare poco olio e, dopo qualche istante, unite i pezzi di pollo (precedentemente lavati) appoggiandoli dal lato della pelle.
Rosolate il pollo fino a che sarĂ  ben colorito. Basteranno 10-15 minuti.

Pollo alla cacciatora

A questo punto potete unire le verdure preparate in precedenza, piĂą lo spicchio d’aglio e il rametto di rosmarino. Completate con sale e pepe e andate con la cottura per qualche minuto per far insaporire il tutto.

Pollo alla cacciatora

Sfumate con il vino rosso e lasciate evaporare completamente.

Ora, togliete il rosmarino e lo spicchio d’aglio e unite i pomodorini pelati, i peperoncini piccanti e le olive taggiasche.

Pollo alla cacciatora

Mescolate per bene, mettete il coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa per 35-40 minuti.
Aggiustate di sale, se necessario.

Pollo alla cacciatora

Et-voilà, la cena è servita!

Come contorno per il pollo alla cacciatora possiamo abbinare delle patate al forno o un’insalata fresca.

Varianti:

Il pollo si può sfumare con del vino bianco anziché rosso.
Le olive taggiasche si possono sostituire con le olive verdi o nere.
In alcune varianti, il pollo può essere rosolato insieme a 100 gr di pancetta.
Per aromatizzare, oltre al rosmarino si può aggiungere qualche foglia di salvia.
A fine cottura, prima di servire, si può spolverare con prezzemolo tritato.

Esiste la variante “in bianco” del pollo alla cacciatora, per cui si può omettere di aggiungere il pomodoro: si utilizzano solamente gli aromi (ed eventualmente capperi e 3 filetti di acciuga). La sequenza della ricetta è la stessa: si aggiunge il soffritto al pollo, lo si lascia rosolare e, infine, si sfuma col vino bianco. Si cuoce con coperchio per 20 minuti, si aggiungono le olive e si porta a termine la cottura. In questa versione in bianco, mancando l’elemento liquido del pomodoro, si può aggiungere acqua calda di tanto in tanto per non far seccare troppo il pollo.

Conservazione:

Il pollo alla cacciatora può essere congelato o conservato in frigo in un contenitore per alimenti chiuso per due giorni. Può essere preparato in anticipo e riscaldato prima di presentarlo in tavola.

Enjoy 🙂

Print or Save

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.