Oli essenziali: regole di base

Oli essenziali: regole di base

Poche semplici regole per ottenere il massimo dai nostri oli essenziali:

  1. Quando si approccia per la prima volta l’uso degli oli essenziali, la prima delle regole, quella alla quale si dovrebbe sempre fare riferimento è quella del buon senso. Questo significa che bisogna partire da sé stessi. Nessuno ci conosce meglio di quanto ci conosciamo noi stessi e la cosa più saggia è partire in piccolo: poche gocce, verifica dei risultati e aggiustamento delle dosi.
    E questo vale sia se stiamo cercando la diluizione perfetta dell’olio essenziale nell’olio base per ottenere un olio da massaggio, sia se stiamo usando gli oli essenziali con un diffusore. La regola è sempre quella: partire in piccolo.
    Nel caso del diffusore, qualora gli oli essenziali fossero diluiti in acqua, ricordate sempre di controllare che la temperatura non superi i 60 °C (allontanate la vaschetta dalla candela di tanto in tanto oppure accendete e spegnete la candela).
  2. Quando applichiamo gli oli essenziali sulla pelle (uso topico) dovremmo iniziare con una miscela molto leggera, nella zona del corpo più sicura, e cioè dovremmo iniziare l’applicazione dalla pianta del piede. Potete procedere in modi diversi:
    Distribuendo prima sulla superficie l’olio base e massaggiare successivamente la parte con poche gocce di olio essenziale
    Preparare prima l’olio con una miscelazione di partenza standard (2%), due gocce di olio essenziale per circa 5 ml di olio base
    Potete  anche procedere alla miscelazione degli oli direttamente nel palmo della mano.
  3. Se sentite, dopo l’applicazione, un disagio di qualunque tipo (prurito, bruciore o tensione), rimuovete l’olio ma non con acqua bensì con dell’olio base, altrimenti non verrebbe via bene, invece diluendolo molto con dell’altro olio, riuscirete a rimuoverlo efficacemente.
  4. Fate ricerca e leggete: qualunque sia il problema da trattare o l’olio del quale volete sapere di più è probabile che possiate riuscire a trovare degli approfondimenti in rete. È importante inoltre verificare che l’olio essenziale non abbia delle controindicazioni per il vostro stato di salute e che non eserciti interazioni nel caso stiate assumendo dei farmaci. Nel dubbio chiedete sempre al vostro medico curante o a professionisti del settore.
  5. Utilizzate oli di alta qualità, biologici certificati, estratti con metodi che non prevedono l’uso di sostanze chimiche (la spremitura a freddo o la distillazione in corrente di vapore).
  6. Tenete i vostri oli lontano dalla portata dei bambini
  7. Qualora  dovessero entrare in contatto con occhi o orecchie, rimuoveteli sempre con dell’olio base, mai con acqua.
  8. Alcuni oli sono fotosensibili (ad esempio gli oli estratti dagli agrumi) e quindi possono sensibilizzare la pelle in caso di esposizione al sole. Nel caso sappiate di dover rimanere all’aperto per un lungo periodo, evitate di utilizzarli, o almeno, aspettate 12 ore dopo l’applicazione prima di uscire.
  9. Con l’esperienza si impara, come in tutto testate e aggiustate e create le vostre regole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.