Per i fondamentali del guardaroba, ci sono due aree da tenere in considerazione: la base e i non posso vivere senza… i due ingredienti fondamentali per costruire qualcosa di bello e funzionale!

1 – la base (capi “strutturali”, che costituiscono le fondamenta sulle quali innestare i tuoi “non posso vivere senza” e che sono adatti a creare un outfit adatto per QUALSIASI evenienza). Questi sono i veri fondamentali del guardaroba:

– abitino nero
– giacca nera
– camicia bianca (classica)
– pantaloni neri
– gonna nera lunghezza al ginocchio
– trench beige
– borsa nera
– jeans scuri
– scarpe nere con tacco
– cardigan bianco
– cardigan nero

2 – i tuoi “non posso vivere senza” (sono i capi che hai “salvato” dalla scatola destinata alla cantina e senza i quali non puoi vivere. È possibile che alcuni di loro siano anche capi che fanno parte della categoria precedente, la base)
Con la selezione dei capi “base”, dei “non posso vivere senza” e l’abbinamento con i “non male” e le scarpe e gli altri accessori, possiamo ottenere degli outfit che vanno bene per il lavoro, il tempo libero e le occasioni più formali.

Per avere un riferimento di massima, si può partire con uno schema del tipo:

– 3 giacche / giubbini
– 10 camicie / t-shirts
– 7 pantaloni / gonne
– 6 scarpe
– 4 borse
– 3 foulard / sciarpe

Il passo successivo è quello più divertente, finalmente, dopo tanta fatica! Iniziate a fare gli abbinamenti, facendo ruotare tutti i pezzi nel maggior numero di modi possibili, anche provando accostamenti inconsueti.
Potete tenerne nota in vari modi, ad esempio scattando delle foto dei singoli outfit, oppure fotografando i singoli capi per poi procedere a costruire gli outfit di settimana in settimana… oppure trovate la vostra strada preferita, ma non dimenticate: provate tutte le possibili combinazioni e poi approvatele. Non vi resta altro che dare inizio alle danze: tirate fuori la principessa che è dentro di voi 🙂
Buona sfilata!